Questo sito utilizza cookie tecnici di navigazione. Cliccando su chiudi si accettano le condizioni generali di gestione dei cookies. Grazie

Messaggio del nostro presidente sulla decisione della FIR di annullare i campionati

La Federazione Italiana ha deciso di dire "basta, finiamola qui", ed ha annullato i campionati e la stagione. È stata la prima tra le Federazioni italiane a prendere questa decisione, che personalmente condivido. Noi usiamo spesso termini come legame, fratellanza, onore, rispetto, perché ci rappresentano veramente. Non ci sarebbe stato nessun rispetto nel ricominciare in queste condizioni, per i lutti che quotidianamente si susseguono. Non ci sarebbe stato nessun onore nel festeggiare una vittoria. E quindi è giusto finirla qui. Ma resta il legame, che in questi momenti ci unisce ancora di più. Resta la fratellanza, che in questi momenti ci fa comprendere il vero significato dei valori appartenenti a questo sport. È finita qui, è vero, ma un giorno ricominceremo. Torneremo a calpestare l'erba del nostro campo, a respirare il sapore della battaglia. E quel giorno sarà un giorno di festa, di gioia. E di speranza.

Ci vediamo sul campo.
Leo

Passo falso dei Lions sul campo del Treviglio

Treviglio – Lions Cremona 39-34

Treviglio: Carrera, D’Angelo, Bariselli, Bencetti, Riganti, Micello, Resmini, Cipolla, Ndoka, Barillà, Pilato, Fiori, Bianchi, Caldera, Vitrano. Casaluci, Villanueva, Carrera, Caca, Belloli, Paganardi, El Khouri. All: Rocchi

Lions Cremona: Marazzi, Assandri P. (Moncini), Ruggeri, Assandri S., Tenca (Beqiri), Pallozzi, Fantoni, Maccagni, Colnaghi, Galli (Bedani), Daldoss, Gerevini, Bodini (Pigoli), Frizzerin (Marino), Kuhar (Pavesi). A disp: Tampini All: Seri 

Marcatori: 2’ mt Daldoss (0-5); 18’cp Fantoni (0-8); 21’ mt Bencetti tr Fiori (7-8); 29’ mt Riganti tr Fiori (14-8); 34’ mt Tenca (14-13); 37’ cp Micello (17-13); secondo tempo: 5’ cp Micello (20-13); 10’ mt Bencetti tr Fiori (27-13); 20’ mt Maccagni tr Fantoni (27-20); 22’ mt Marazzi tr Fantoni (27-27); 25’ mt Bariselli tr Fiori (34-27); 32’ mt Maccagni tr Fantoni (34-34); 40’ mt D’Angelo (39-34)

Inizia con una sconfitta la seconda fase dei Lions Cremona. Sul campo di Treviglio, la squadra cremonese apre per prima le marcature con la meta di Daldoss ed il piazzato di Fantoni, ma i padroni di casa ribattono colpo su colpo, segnando due mete per poi andare al sorpasso con un piazzato (17-13). Il confronto si mantiene in perfetto equilibrio anche nel corso della ripresa. In avvio è il Treviglio a tentare l’allungo, prima con un piazzato e subito dopo con una meta trasformata dal solito Fiori (27-13). La risposta dei Lions passa attraverso le mete di Maccagni e Marazzi (entrambe trasformate da Fantoni) , ed è parità (27-27). Nell’ultimo quarto di gioco è ancora battaglia, con Bariselli e Maccagni a rinnovare ancora una volta l’equilibrio nel punteggio (34-34). Allo scadere, il Treviglio trova lo spiraglio per marcare la meta della vittoria. I Lions ritornano a casa con due punti di bonus: molto bene l’attacco (cinque mete) ma è sicuramente da rivedere l’aspetto difensivo. Ora, sazio al Sei Nazioni: si ritorna in campo domenica 1 marzo, con i Lions ospiti del Valle Camonica.  

I Lions dilagano a Treviglio e guadagnano il terzo posto

Lions Cremona – Treviglio 40-10

Lions Cremona: Assandri P., Beqiri (Colelli), Marazzi, Ruggeri, Tenca, Pallozzi, Assandri S., Maccagni, Bedani (Consolini), Galli (Moncini), Daldoss, Gerevini, Bodini (Pigoli), Frizzerin (Pavesi), Kuhar. A disp: Moncini, Fantoni. All: Seri

I Lions superano il Treviglio nella sfida casalinga disputata al comunale di Cremona, e conquistando altri cinque punti da aggiungere in classifica si insediano al terzo posto, strizzando l’occhio all’accesso ai play off. I “blues” cremonesi giocano la classica partita dai “due volti”. Infatti nel primo tempo commettono parecchi errori nella gestione dell’ovale,  giungendo nei pressi dell’area di meta del Treviglio senza però concretizzare. Sono gli ospiti, invece, a concretizzare grazie ad un piazzato, e ad una meta (trasformata) marcata a conclusione di una bella azione al largo. La reazione dei padroni arriva solamente in chiusura del parziale, ed è firmata da Kuhar. Nella ripresa, la gara cambia decisamente volto. I cremonesi attaccano a tutto campo, risultando molto più efficaci sia nelle fasi statiche che sui punti di incontro. Daldoss è l’artefice del sorpasso con una meta in apertura, poi è la volta di Maccagni, ancora Daldoss, e Pallozzi (33-10). Il Treviglio alza bandiera bianca ma i Lions insistono e trovano nuovamente la via della meta con Gerevini, quasi allo scadere, per il 40-10 conclusivo (5/6 le trasformazioni di Stefano Assandri) . Domenica, sempre al comunale di Cremona in via Milano, i Lions  ospitano il Sesto San Giovanni per la prima giornata nel girone di ritorno, con l’obiettivo di difendere il terzo posto.         

Ancora una vittoria per i Lions Cremona che consolidano il terzo posto

Lions Cremona – Sesto San Giovanni 22-5

Lions Cremona: Fantoni, Colelli (Mereu), Ruggeri, Marazzi, Tenca (Camara), Assandri P., Assandri S., Maccagni, Colnaghi (Gerevini), Galli (Lissignoli), Daldoss, Consolini, Bodini (Pigoli), Frizzerin, Kuhar. A disp Moncini, Grandi. All: Seri

Nonostante le assenze di diversi titolari, i Lions Cremona si impongono sul Sesto San Giovanni e rafforzano il terzo posto nella classifica del girone, portando a otto i punti di vantaggio sui diretti inseguitori. Sul comunale di Cremona, i Lions mettono al sicuro il risultato nel corso del primo tempo. Maccagni apre le marcature dopo pochi minuti, Stefano Assandri trasforma la meta e poco dopo si ripete su calcio piazzato (10-0). Il pack cremonese si mostra superiore sia nelle fasi statiche, conquistando ingaggi in mischia ordinata e palloni in rimesse laterali, sia sui punti di incontro, e di conseguenza il possesso resta ben saldo nelle mani dei padroni di casa. Al 20’, al termine di una serie di maul avanzanti, Daldoss marca la seconda meta dei “blues” mentre alla mezz’ora spetta a Paolo Assandri, su azione personale, firmare la terza meta dell’incontro, trasformata dal fratello Stefano (22-0). Inizia la ripresa e ci si attende un altro ricco bottino di mete da parte del XV cremonese,ma non sarà così. I Lions costruiscono diverse azioni da meta che puntualmente verranno sprecate da una lunga serie di errori, mentre gli ospiti milanesi segneranno la meta della bandiera a metà ripresa. Peccato: per la seconda volta dall’inizio del campionato,  i Lions si fermano a quota tre mete, mancando il punto di bonus aggiuntivo. Resta comunque la soddisfazione per un successo che conferma la squadra cremonese saldamente al terzo posto, in zona play off.

I risultati della 6’ giornata: Lions Cremona – Sesto San Giovanni 22-0; Treviglio – Crema 0-58; Lambro – Casalmaggiore 20-0.

La classifica: Crema, Lambro 26; Lions Cremona 13; Sesto San Giovanni 6; Treviglio, Casalmaggiore 5

Convincente vittoria dei Lions sul campo del Casalmaggiore

Casalmaggiore – Lions Cremona 0-24

Lions Cremona: Colelli, Bedani (Baronio), Marazzi, Ruggeri, Tenca (Lodigiani), Assandri P., Fantoni, Kuhar, Beqiri, Galli (Lissignoli), Colnaghi (Pigoli), Gerevini, Bodini (Pigoli), Frizzerin (Pavesi), Daldoss. A disp: Moncini. All: Seri

Seconda vittoria in campionato per i Lions Cremona che sul campo di Casalbellotto, nella terza giornata di campionato,  si impongono nel derby con Casalmaggiore. Primo tempo in equilibrio, con gli ospiti a marcare la prima meta della gara firmata da Fantoni. Il mediano dei blues cremonesi fallisce il tentativo di trasformazione, ma nei minuti a seguire  realizza il piazzato che porta i Lions oltre il break (0-8). Nella ripresa i Lions manifestano la loro superiorità espressa sul piano fisico e tecnico, costringendo il Casalmaggiore a ricorrere al fallo sistematico. E Fantoni non si lascia sfuggire l’occasione, centrando i pali su calcio piazzato in due occasioni (un terzo penalty non va a segno), allungando così il vantaggio degli ospiti (0-14). I Lions insistono, mantengono il possesso dell’ovale e avanzano nella metà campo del Casalmaggiore, fino a segnare la meta con Marazzi (0-19). Anche i padroni di casa si avvicinano un paio di volte all’area di meta avversaria, ma la difesa dei blues fa buona guardia ed annulla le iniziative. Alla mezz’ora, a conclusione di un drive avanzante nei 22 metri, i Lions marcano la loro terza meta del match, con Kuhar (0-24). Nei minuti finali gli ospiti cercano la quarta meta, per il punto di bonus aggiuntivo, ma un paio di errori nell’ultimo passaggio lo impediscono. A seguito di questo risultato, anche i Lions si candidano per un posto ai play off.